L’attività è svolta esclusivamente da volontari che coprono anche i costi gestionali e quindi le offerte che riceviamo vengono interamente destinate alla realizzazione dei progetti.

Noi proponiamo all’attenzione dei benefattori i PROGETTI e i programmi di SOSTEGNO A DISTANZA che ci vengono presentati da Suore e/o Padri Comboniani che recepiscono le esigenze delle comunità ove svolgono la loro Missione; è la loro presenza che toglie alla donazione ogni astrazione, annulla ogni distanza e rende possibile la relazione con il fratello lontano, il quale accoglierà il bene ricevuto quale atto d’amore al di là del valore economico.

La cooperazione allo  sviluppo non deve riguardare la  sola dimensione economica, deve essere un’occasione di incontro culturale e umano. La maggior risorsa  da valorizzare è la risorsa umana: questa è  l’autentico capitale da far crescere per assicurare ai Paesi poveri un  avvenire autonomo.

I PROGETTI vengono realizzati con la fattiva partecipazione di tutti gli abitanti: la Suora o il Missionario comboniano proponente ha il compito di assicurare la realizzazione delle opere e il mantenimento nel tempo dei risultati raggiunti.

Il SOSTEGNO A DISTANZA è orientato a favorire l’istruzione dei più bisognosi, assicurando loro la possibilità di frequentare regolari cicli di formazione scolastica e di accedere alla formazione professionale e/o universitaria, in particolare delle ragazze che debbono vincere anche preconcetti culturali molto forti.

INCONTRI: La nostra Associazione è impegnata a sensibilizzare   il pubblico sui problemi della povertà e della solidarietà dei Paesi in via di sviluppo e organizza INCONTRI presso le scuole Medie inferiori e superiori di Roma, nei quali viene illustrata la concreta opera dei Missionari Comboniani.