Assistenza socio-sanitaria

AssSocioSanNell’elenco sotto riportato troverai i progetti ancora da finanziare relativi alle emergenze umanitarie, di sostegno sanitario – quali ambulatori, ospedali ecc. – programmi di promozione sociale e culturale ecc.

(per saperne di più manda una email a: progetti@economialternativa.org e verrai ricontattato)

CONTRIBUISCI A UNO DEI PROGETTI DELL’ELENCO

(clicca qui)

Puoi anche aiutarci con un gesto che non ti costa nulla

destina il tuo

Scritta5x1000

al cod.fiscale

96397590587

PRG 365 Sostegno all’Italian Hospital di Karak – GIORDANIA – Importo da finanziare € 12.000 – Residuo da finanziare € 2.000

A Karak è attivo l’”Italian Hospital” gestito dalle Suore Missionarie Comboniane. L’ospedale offre assistenza alla gente più povera e disagiata, specialmente Gorani e Beduini che vivono nella zona del Mar Morto, ma anche Curdi, Irakeni, Palestinesi, Egiziani, Pakistani e quanti privi dell’assistenza sanitaria nazionale. Infatti l’ospedale ha sempre servito e serve la popolazione senza distinzione di etnia e di religione guadagnandosi la stima della popolazione e delle autorità locali. A causa della guerra nella confinante Siria una grande moltitudine di  persone si sono rifugiate nella Provincia di Karak, con conseguente sopraffolamento nei campi profughi. Le Suore Missionarie Comboniane hanno chiesto di continuare il sostegno che i nostri benefattori hanno già devoluto in passato.

→ Dettagli PRG 365

BandaOr

PRG 409 Aggiungi un pasto al giorno – Costo intervento € 7.500 – importo da finanziare € 2.500

La scuola femminile primaria di Kangole è attiva da 50 anni. Dopo un inizio difficile per la diffidenza della gente, (Uganda) ha dato un grande contributo allo sviluppo della donna emancipandola da un ruolo di totale dipendenza e ha favorito una maggiore apertura a nuove idee. Sono molte oggi le donne che, grazie alla scuola primaria, hanno poi potuto continuare gli studi e diventare insegnanti, infermiere, ragioniere, ecc. e liberarsi così da una povertà che sembrava essere un retaggio inevitabile. Attualmente frequentano la scuola circa 930 alunne distribuite dalla prima alla settima classe. Di queste alunne, 400 sono interne, cioè vivono nel convitto (parola grossa questa per un dormitorio e un refettorio) e rimangono a scuola per tutto il trimestre. Il governo riconosce la scuola, paga i salari degli insegnanti e offre un contributo annuo per il materiale didattico (circa 1.800 euro); il resto viene demandato ai genitori che però, nella maggior parte dei casi, non hanno i mezzi per pagare la retta. La Fao ha sempre sostenuto l’istituto per il fabbisogno alimentare, ma purtroppo nell’ultimo anno ha ridotto il suo aiuto limitandosi a donare il 20% di tale fabbisogno, che si traduce in un piatto di semolino al mattino. Nasce così la richiesta di Suor Angelina Bianchi di un aiuto economico per offrire a tutte le bambine che frequentano la scuola un pranzo che per molte di loro sarà anche la cena.

→ Dettagli PRG 409

BandaOr

PRG 418 Prevenzione e cura della cecità evitabile e dell’epilessia – Etiopia – costo intervento € 15.000 – importo da finanziare € 10.000

La missione di Gublak si trova in Etiopia vicino al confine con il Sudan. La zona è abitata in prevalenza dalla popolazione Gumuz, considerata una delle più povere ed emarginate del paese. Nella zona c’è una quasi totale mancanza di servizi da parte degli enti pubblici locali e statali, in particolare quelli dell’assistenza sanitaria. Per ricevere cure è necessario percorrere 70 km di strade in cattive condizioni, spesso senza mezzi di trasporto, per arrivare al primo presidio medico disponibile, l’Ospedale Cattolico di Pawi. Dal 2012 i Comboniani hanno organizzato con le suore dell’Ospedale un servizio oculistico, e la scelta di occuparsi principalmente di questo tipo di malattie nasce dalla considerazione che i Gumuz vivono nella foresta e praticano il semi-nomadismo, pertanto il peso di una persona non vedente per un nucleo familiare è enorme e aggrava le già difficili condizioni di vita. Altra patologia frequente che affligge la popolazione di questa zona è l’epilessia, che è causa di emarginazione nei confronti di coloro che ne sono affetti perchè vengono considerati posseduti dal demonio. La cura è possibile solo presso l’ospedale governativo causa l’alto costo dei farmaci. Per permettere alle persone di recarsi in ospedale, soprattutto per i casi clinici gravi che richiedono un intervento urgente, e ovviare alla cronica mancanza di mezzi di locomozione, è stato organizzato un servizio di trasporto per portarli alla clinica delle Suore Comboniane di Mandura o all’Ospedale di Pawi.

→ Dettagli PRG 418

BandaOr

PRG 420 Latte per la vita – Sud Sudan – costo intervento € 5.000 – importo da finanziare € 2.500

L’ospedale missionario di Nzara ha la capacità di 130 letti, e vede una media di 90 visite al giorno negli ambulatori; oltre alla cura di comuni patologie infettive e tropicali, è disponibile un servizio per la diagnosi e la cura di tubercolosi, lebbra e AIDS. Ma ultimamente sono emerse due nuove aree di intervento: la malnutrizione e la diagnosi e la terapia dell’anemia falciforme. L’ospedale ha cominciato a ricevere bambini malnutriti e una delle priorità è ora l’assistenza sanitaria ai bambini minori di cinque anni per combattere l’elevata mortalità infantile causata principalmente dalla malnutrizione.
L’ospedale ha riservato 15 letti per i bambini malnutriti, cui viene riservata una specifica terapia. Ma sono tanti i bambini portati dalle madri in ospedale per ricevere cure ma anche per chiedere un aiuto per sfamarli. Il progetto ha l’obiettivo di fornire un contributo per acquistare cibo e soprattutto latte (di soia) per un anno.

→ Dettagli PRG 420

BandaOr

PRG 421 Costruzione reparto per gestanti presso l’ospedale di Morulem – Uganda – costo intervento € 10.000 – importo da finanziare € 10.000

Il centro sanitario di Morulem comprende anche una Maternità che effettua oltre 3000 visite prenatali e 600 parti all’anno. Accanto alla struttura attualmente si trova una piccola capanna in cui alloggiano le donne in attesa di partorire: sia quelle che giungono dai villaggi più lontani sia quelle malate per essere tempestivamente visitate. La capanna al momento non è più adatta a soddisfare il crescente numero di donne che si rivolgono al Centro e sarebbe opportuno smontarla, recuperando i materiali e costruirne una nuova in muratura con finestre e veranda, formata da due stanze con almeno 10 posti letto ciascuna.

→ Dettagli PRG 421

BandaOr

PRG 422 Costruzione della mensa per la scuola di falegnameria St. Joseph – Rep. Democratica del Congo – costo intervento € 7.000 – importo da finanziare € 3.500

“Congoskill” è una Associazione senza fine di lucro promossa dai Padri Comboniani e gestita da giovani congolesi. Opera per l’educazione, la formazione e l’istruzione con scambi culturali e religiosi per la gioventù di Kinshasa e dal 2014 anche nel Nord Kivu dove la gioventù è vittima in questi anni della violenza e della guerra.
Uno dei progetti realizzati dall’Associazione è stata la creazione della Scuola – Atelier St. Joseph – a Butembo. Qui i ragazzi apprendono l’arte della falegnameria affinché possano poi praticare un mestiere e avere un possibile futuro lavorativo.
La costruzione è iniziata a settembre 2015 e ancora mancano diversi lavori tra cui la realizzazione di una mensa che comprenda un refettorio e un magazzino. La mensa è stata ideata come un luogo di “misericordia” che mira ad offrire non solo un pasto agli allievi della scuola ma a tutti i ragazzi in situazioni di disagio di Butembo e ai bisognosi che vi si rivolgono.

→ Dettagli PRG 422

BandaOr

PRG 423 Un nido per i piccoli di Ballarò – Italia – costo intervento € 3.000 – importo da finanziare € 3.000

A Palermo, nel popolarissimo quartiere di Ballarò, poche suore comboniane si prodigano per soccorrere i poverissimi in mezzo ai quali vivono.
Un caso, per cui ci chiedono aiuto, è quello di alcune mamme che hanno bambini fra uno e cinque anni.
Le donne sono tutte in gravi difficoltà: una è stata abbandonata, altre hanno il marito disoccupato o in carcere; una soffre di anemia mediterranea e ha bisogno di frequenti trasfusioni. Si accontentano di qualsiasi lavoro onesto riescano a trovare, ma per lavorare devono poter lasciare i loro piccoli in una struttura protetta.
Le suore hanno individuato un nido che costerebbe 70 euro/ mese a bambino, e sono riuscite ad ottenere un prezzo speciale di 50 euro. Ma anche se a costo ridotto, le mamme non possono permetterselo e le suore, strette fra tante richieste drammatiche, non riescono a provvedere.

BandaOr

PRG 426 Supporto all’autosostentamento dello Scolasticato dei Missionari di Nairobi – Kenya – costo intervento € 3.000 – importo da finanziare € 3.000

Lo Scolasticato di Nairobi è una comunità internazionale di studenti comboniani in teologia in cammino verso il sacerdozio. Essendo una casa di formazione, lo scolasticato è sostenuto in gran parte dal Fondo per la Formazione dell’istituto Comboniano, ma una rimanente parte di spese rimangono scoperte. Per questo, da diversi anni, lo scolasticato ha avviato delle attività agricole che permettano dei ricavi per il sostentamento della comunità: allevamento di mucche con produzione di latte, orto e serra per la produzione di ortaggi, allevamento dei tacchini per la produzione di carne. L’obiettivo del progetto è di incrementare le attività in modo da coprire completamente le spese scoperte.

→ Dettagli PRG 426

BandaOr

PRG 428 Acqua pulita per i bambini scuola primaria St. John Baptist Ntungamo – Uganda – costo intervento € 3.850 – importo da finanziare € 3.850

La missione comboniana è situata a Kyamuhunga nel distretto di Bushenyi in Uganda. A circa 15 km dalla parrocchia è situata la scuola primarie di St. John Baptist Ntungamo che sorge in un’area in cui è problematico usufruire di acqua pulita. Tale mancanza ha come conseguenza principale un alto tasso di assenteismo scolastico perché:
• i bambini sono spesso ammalati, l’acqua sporca che bevono e con cui si lavano provoca diarrea, dissenteria, vermi e tifo. Le malattie non permettono loro di frequentare la scuola e rimangono indietro sui programmi scolastici.
• nei villaggi l’approvvigionamento dell’acqua è compito primario dei bambini che devono percorrere lunghe distante con pesanti contenitori già di primo mattino e al momento di recarsi a scuola sono stanchi e non hanno la forza per concentrarsi sugli studi.
Da qui l’esigenza di cercare una soluzione. Il comitato manageriale delle scuole, insieme con l’Associazione dei genitori e maestri e il comitato parenti hanno esaminato la situazione, constatato gli scarsi risultati nel rendimento scolastico e ritengono che la soluzione ideale sarebbe quella di dotare la scuola di serbatoi per la raccolta dell’acqua piovana in modo che i bambini e i ragazzi possano bere e lavarsi con acqua pulita e di facile reperimento. I due serbatoi dovrebbero contenere almeno 20mila litri ed avranno un costo di circa € 4.000.
La posa in opera dei serbatoi e l’impianto idraulico sarà effettuato in economia dai genitori dei bambini.

BandaOr

 

Associazione Onlus

ECONOMIA ALTERNATIVA

 
c/o Casa Generalizia dei Missionari Comboniani Via Luigi Lilio, 80 00142 ROMA (Italy)
Telef.: 0651980017 - 3357415527

 

Cod. fiscale 96397590587
Cto postale 16748006
Cto Bca Pop Milano IBAN:
IT23I 05584 03204 00000 0013093